Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

TANZANIA-FESTIVAL ITALIANO “TUSHEREKEE ITALIA”. LANCIO DEL GIOCO DA TAVOLA SULL’ITALIA “TUMIA AKILI” E PROMOZIONE DI ROMA AD EXPO 2030.

Nell’ambito del Festival italiano “Tusherekee Italia”, l’Ambasciatore d’Italia, Marco Lombardi, ha lanciato, il 22 giugno scorso, il gioco da tavola “Tumia Akili” (usa il cervello). Il gioco, creato dalla Dottoressa Michelangela Adamo, è in lingua swahili e mira a promuovere qui la conoscenza dell’Italia. Per l’occasione, è intervenuta questa Ministra della Cultura, Pindi Chana, che ha avuto parole di vivo apprezzamento per l’iniziativa che si va ad inquadrare anche nell’ambito dello sforzo promozionale per la candidatura di Roma ad Expo 2030. Era anche presente all’evento il Dottor Gaetano Castellini Curiel, Capo della Task Force per Roma 2030, che ha posto un particolare accento sul fatto che il successo di Roma passa anche per l’intensificazione della cooperazione culturale con i Paesi partner. Lombardi, nell’occasione ha annunciato che, ben consapevoli dell’impegno della Tanzania nel promuovere lo swahili nel mondo, l’Ambasciata d’Italia a Dar es Salaam, anche al fine di ottenere il supporto di Dodoma per Roma Expo 2030, donerà ai Dipartimenti di lingua swahili delle Università italiane il gioco da tavola “Tumia Akili”. Il Dottor Castellini Curiel, accompagnato da una delegazione composta da imprese e mondo accademico italiano, ha anche avuto un incontro con questa Ministra degli Investimenti, del Commercio e dell’Industria, Ashatu Kijaji ed una riunione con Associazioni di categoria, Organizzazioni della Società civile (OSC) e Università che è stata unica nel suo genere. Per la prima volta in Tanzania, si è tenuto un incontro tra rappresentati italiani e tanzaniani del mondo no-profit (OSC) e quello profit con la presenza di imprese che, tramite la mediazione universitaria, si sono trovati a dialogare sulle possibili collaborazioni legate al tema di Roma 2030.