Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

NAVE BERGAMINI IN TANZANIA

Nell’ambito della Missione Atalanta che, come noto mira a contrastare la pirateria anche tramite la lotta ai traffici illeciti, la Nave Bergamini è giunta ieri in Tanzania. In data odierna, nel corso di un briefing al quale hanno partecipato una Delegazione della Difesa della Tanzania, gli Ambasciatori dell’UE ed una Delegazione di Atalanta, il Comandante Moro ha illustrato le finalità e gli obiettivi dell’operazione in parola. Si è trattato di un’importantissima occasione per fare il punto sulla cooperazione dell’UE con la Tanzania soprattutto in materia di collaborazione nel contrasto ai traffici di sostanze stupefacenti ed esseri umani. La presenza della Nave Bergamini ha costituito anche un momento di grande visibilità per il nostro Paese in Tanzania. L’evento sarà suscettibile di positive ricadute nell’ambito della già buone relazioni bilaterali in materia di difesa e favorirà quella cooperazione della conoscenza che sta alla base dello sviluppo dei rapporti dell’Italia con un Paese di grande vitalità come la Tanzania. L’Ambasciatore Marco Lombardi, nel ringraziare l’Addetto Militare, Comandante Mario De Rosa che, con il suo apporto fondamentale, ha consentito quest’importante operazione, ha sottolineato che l’Italia annette grande importanza alla collaborazione bilaterale con la Tanzania in tutti i settori ed anche in quello della difesa. Per tale motivo, ha continuato, la presenza della Nave Bergamini ha fornito una grande opportunità per mostrare che tipo di partnership il nostro Paese possa offrire alla Tanzania che, grazie alla sua posizione geografica strategica ed alla sua sostenuta crescita economica, sta continuando ad acquisire un ruolo di rilievo nella Regione.