Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

L’Italia torna nel Consiglio di pilotaggio dell’aviazione

Alla 40a Assemblea Generale dell’Organizzazione per l’aviazione civile internazionale (ICAO) tenutasi a Montreal il 28 settembre, l’Italia è stata rieletta come membro del Consiglio ICAO Parte Prima per il mandato 2020-22, con 160 voti su 168, essendo insieme alla Cina il paese più votato. Altri membri eletti nella prima parte del Consiglio (che comprende gli stati di primaria importanza per il trasporto aereo) sono Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Russia, Regno Unito e Stati Uniti. L’ICAO gestisce il settore dell’aviazione internazionale, offrendo il quadro giuridico e tecnico senza il quale nessun volo potrebbe avvenire con tale regolarità e frequenza come nel mondo di oggi. L’Italia è stata membro del Consiglio sin dal suo inizio, grazie all’importanza della nostra industria aeronautica e al nostro impegno incessante per aumentare la qualità e la sicurezza del trasporto aereo.