Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Gli investitori stranieri premiano gli sforzi di riforma dell’Italia

L’ultima classifica AT KEARNEY (FDI Confedence Index) colloca l’Italia nella top ten dei paesi più attrattivi per gli investimenti esteri. Italia fino a pochi anni fa non compariva nemmeno in questa classifica. Questa crescita è dovuta alle riforme di politica fiscale. Attualmente, l’aliquota d’imposta effettiva per le imprese italiane è ben al di sotto della media europea, in particolare, che è passata dal 27,5 al 24 per cento. Sono stati fatti anche significativi sforzi per attrarre capitale umano. I professionisti che si trasferiscono in Italia infatti possono beneficiare di un’interessante serie di agevolazioni fiscali. Inoltre sono previste procedure più veloci per il rilascio dei visti per investitori, filantropi e start-uppers