Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

TANZANIA. TAVOLA ROTONDA PRESSO LA RESIDENZA DELL’AMBASCIATA D’ITALIA SU “TOLLERANZA ZERO PER LE MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI”

 

L’Ambasciatore d’Italia, Marco Lombardi ha ospitato presso la Residenza dell’Ambasciata d’Italia a Dar es Salaam, il 6 febbraio 2023, “Giornata internazionale delle Nazioni Unite per la tolleranza zero contro le mutilazioni genitali femminili”, un evento, organizzato insieme con le locali Delegazioni di UNFPA, UNICEF e l’AICS di Nairobi. Si è trattato di una tavola rotonda alla quale ha preso parte la Ministra Dorothy Gwajima, competente per le pari opportunità e l’empowerment femminile. Erano presenti i Capi delle Delegazioni UNFPA, UNICEF, rappresentati delle locali forze di polizia, personalità religiose e associazioni tanzaniane impegnate per la lotta alle MGF. Ha partecipato un importante numero di giornalisti che hanno garantito la più opportuna copertura mediatica dell’evento per sensibilizzare questo grande pubblico sul tema scelto dalle Nazioni Unite per il 2023: “La partnership con uomini e ragazzi per terminare le MGF”. Nel corso del suo intervento, Lombardi ha posto un particolare accento sul fatto che la lotta contro le mutilazioni genitali femminili è una priorità di politica estera del Governo Italiano e che bambine e ragazze hanno il diritto di vivere libere da violenze. Ha continuato sottolineando che fermare le MGF richiede anche il coinvolgimento di uomini e ragazzi: si tratta infatti di una responsabilità comune volta a sostenere politiche ed investire in programmi che consentano la fine di questa pratica aberrante. Nell’occasione, la Ministra Gwajima ha accolto la proposta delle Organizzazioni della Società Civile presenti alla tavola rotonda di inasprire la normativa che regola la materia di modo da scoraggiare tale pratica e posto un particolare accento sul fatto che l’Amministrazione Hassan, grazie alle sue politiche, ha già ottenuto il risultato di far diminuire la percentuale di casi di MGF in questo Paese.