Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Progetto di formazione UNITAR/LUISS “African Executive Diplomatic Academy”

L’Ufficio IV della Direzione Generale degli Affari Globali ha finanziato un importante progetto di formazione a beneficio di funzionari diplomatici di alcuni Paesi africani, promosso da UNITAR (United Nations Institute for Training and Research) e dall’Universita’ LUISS Guido Carli, volto all’istituzione di un “Executive Master in Global Public Diplomacy and Sustainable Development” in vista della creazione di un'”African Executive Diplomatic Academy”. L’obiettivo e’ quello di condividere esperienze, conoscenze e buone prassi del nostro Paese in termini di formazione nel campo delle relazioni internazionali e della diplomazia, a beneficio di giovani colleghi africani.
L’iniziativa conta su un contributo di quasi 250.000 euro valere sui fondi del Decreto Missioni 2022 (partecipazione italiana ad iniziative umanitarie e di pace in ambito internazionale).
Il progetto UNITAR-LUISS si rivolge a 30 funzionari diplomatici provenienti dai Paesi dell’Africa e mira, attraverso le attivita’ formative progettate, ad accrescere le conoscenze dei partecipanti nei seguenti settori:
– questioni di attualita’ internazionale, con importante focus sull’Africa;
– politiche e istituzioni dell’Unione Europea;
– politiche e strumenti europei diretti al perseguimento dei Sustainable Development Goals ONU.
Piu’ in generale, i funzionari africani coinvolti acquisiranno competenze avanzate nell’ambito delle relazioni diplomatiche bilaterali e multilaterali, anche con lo scopo di creare una rete internazionale ed interculturale di professionisti e accademici legati all’Italia.
I beneficiari del progetto potranno partecipare ad un Master in “Global Public Diplomacy and Sustainable Development”. Una prima fase del programma (marzo – giugno 2023), gestita da UNITAR, prevede lo svolgimento di una serie di corsi online, su tematiche quali: relazioni internazionali; conferenze/eventi internazionali e redazione di risoluzioni; tecniche di negoziato internazionale; diplomazia multilaterale; protocollo ed etichetta; diplomazia digitale; coordinamento e coinvolgimento di stakeholder e di attori non governativi. Al temine dei corsi, e’ previsto un test di verifica.
La seconda parte del Master si svolgera’ nel mese di luglio 2022 a Roma, presso la LUISS School of Government, e consistera’ in un programma intensivo di lezioni, incentrate sulle seguenti tematiche: relazioni Africa – Italia/Europa; innovazione commerciale e crescita economica; politiche ambientali ed energetiche; cybersecurity; sicurezza alimentare e sostenibilita’; public speaking, etc. Per questa seconda fase del progetto, i partecipanti saranno esentati dal pagamento delle spese di viaggio, vitto e alloggio a Roma per la durata del Master. Infine (agosto – ottobre 2023) i beneficiari dell’iniziativa dovranno predisporre, sotto la supervisione di UNITAR e LUISS, un elaborato scritto su un caso di studio specifico, relativo ai temi trattati nel corso delle lezioni seguito nel percorso di formazione.
Il regolare completamento del Master consentira’ ai partecipanti di conseguire il titolo di “Executive First Level Master in Global Public Diplomacy and Sustainable Development”, rilasciato da parte di LUISS School of Government e UNITAR, unitamente a 60 crediti formativi (ECTS).
Per quanto riguarda il procedimento di selezione, le candidature dei funzionari diplomatici africani interessati dovranno essere trasmesse entro il 10 febbraio 2023, compilando la “call for applications” pubblicata dalla LUISS sul sito:
https://sog.luiss.it/graduate-programs/master-sogunitar
Si sottolinea che i candidati, unitamente all’application form, dovranno trasmettere alcuni documenti, tra cui: copia del passaporto; CV; titoli di studio in inglese; lettera motivazionale; lettera di referenze; lettera di autorizzazione a partecipare al corso da parte dei Ministeri degli Esteri di rispettiva appartenenza; attestato di conoscenza della lingua inglese.
Potranno candidarsi al Master funzionari appartenenti al corpo diplomatico dei Paesi africani di eta’ inferiore ai 40 anni, con un titolo di laurea almeno triennale e con una conoscenza avanzata della lingua inglese, esercitanti le proprie funzioni presso le sedi centrali dei rispettivi Ministeri degli Esteri o distaccati presso l’Unione Africana o altre Organizzazioni Regionali del Continente.
Per ogni eventuale, ulteriore informazione reloativa al programma e alle modalità di partecipazione, si indica qui di seguito il contatto del referente LUISSç Dr. Lorenzo Valeri, Scientific Manager, Luiss School of Government. Email: lvaleri@luiss.it